ai-ml-seo

Il nuovo algoritmo PaLM di Google: una AI che “parla”. Cambia qualcosa per la SEO?

L’algoritmo PaLM di Google è una tecnologia di ricerca di nuova generazione, progettata per fornire risultati più pertinenti e accurati per le query degli utenti. Infatti, Google ha annunciato un importante sviluppo che rappresenta un passo avanti nel modello di elaborazione del Natural Language Processing (NLP), andando a migliorare il suo sistema di intelligenza artificiale per garantire che possa gestire un’ampia gamma di attività di apprendimento e ragionamento complicati. L’intento di PaLM è quello di superare i processi di intelligenza artificiale esistenti e gli esseri umani nel linguaggio e nel ragionamento.

Chiedi ai nostri esperti di SEO per non rimanere indietro sugli aggiornamenti

PaLM sta per Pathways Language Model e mira a migliorare l’architettura di Google Pathways AI. Lo scopo principale del nuovo algoritmo è che può assumere un milione di compiti diversi, tutti nello stesso momento. Questi vanno dalla scomposizione di informazioni e ragionamenti intricati. Big-G ha compreso che il linguaggio è la nuova frontiera della ricerca informatica: un modello linguistico come PaLM sostanzialmente spiega alla AI come funziona il linguaggio, insegnandole quindi di come parlare/pensare. PaLM è stato progettato per essere un modo più intelligente ed efficiente di gestire le richieste di ricerca. Lo fa considerando l’intera cronologia di ricerca dell’utente, non solo le parole chiave che ha digitato.

Natural Language Processing, Modelli di linguaggio e AI: come funziona tutto questo?

Il Natural Language Processing (NLP) è un campo dell’intelligenza artificiale in cui i computer analizzano, comprendono e traggono significato dal linguaggio umano, in modo intelligente e utile. Utilizzando la NLP, gli sviluppatori possono organizzare e strutturare la conoscenza per eseguire attività come il riepilogo automatico, la traduzione, il riconoscimento, le relazioni, l’analisi dei sentimenti, il riconoscimento vocale e la segmentazione degli argomenti. Il linguaggio umano è raramente preciso o parlato chiaramente. Comprendere il linguaggio umano significa comprendere non solo le parole, ma anche i concetti e il modo in cui sono collegati tra loro, in modo da creare un significato. Nonostante il linguaggio sia una delle cose più facili da imparare per la mente umana, la sua ambiguità è ciò che rende il Natural Language Processing un problema difficile da padroneggiare per i computer. Google ha rivelato un importante passo avanti, grazie allo sviluppo di un sistema di intelligenza artificiale in grado di gestire un’ampia gamma di attività, inclusi l’apprendimento complicato e il ragionamento. PaLM ha introdotto grosse novità, il che significa passi avanti importanti in:

  • Domotica (echo capirà sempre meglio quello che diciamo)
  • Automazione (la AI sarà in grado di decidere da sola)
  • Chatbot avanzati (servizio clienti)
  • Sorveglianza (processare tutte le conversazioni in tempo reale)

Ci sono molti benefit nell’utilizzare queste tipologie di linguaggi e sicuramente aiuteranno la tua azienda a diventare più competitiva:

  • Eseguono analisi su larga scala. Questi modelli di linguaggio che sfruttano l’AI aiutano le macchine a comprendere e analizzare automaticamente enormi quantità di dati di testo non strutturati, come commenti sui social media, assistenza clienti, recensioni online, notizie e altro ancora.
  • Automatizzano i processi in tempo reale. Questi strumenti possono aiutare le tecnologie a imparare, a ordinare e instradare le informazioni con poca o nessuna interazione umana, in modo rapido, efficiente, accurato e 24 ore su 24.
  • Personalizzazione. Questi algoritmi possono essere adattati alle tue esigenze e ai tuoi criteri, anche se stai utilizzando un linguaggio complesso o specifico del settore, persino sarcasmo e parole usate in modo improprio.

AI e SEO

I motori di ricerca moderni fanno molto affidamento sull’intelligenza artificiale (AI) per funzionare e classificare i risultati di ricerca. L’AI è responsabile di tutto, dai risultati di ricerca agli argomenti correlati che sei incoraggiato a esplorare ulteriormente. Machine learning, deep learning, reti neurali, ricerca vocale, visione artificiale, riconoscimento delle immagini, generazione del linguaggio naturale (NLG) ed elaborazione del linguaggio naturale (NLP), sebbene svolgano attività diverse, sono tutte da considerare come delle tecnologie AI. Eccellono nel trovare modelli nei dati, quindi utilizzano tali modelli per svolgere le previsioni. Queste previsioni possono includere qualsiasi cosa, come ad esempio:

  • Quale prodotto vuole acquistare l’utente?
  • Qual è il contenuto che si sta cercando?
  • Cosa sta cercando di scrivere qualcuno e in quale lingua?
  • Cosa sta cercando di dire qualcuno e qual è la risposta più appropriata?

Per ora gli specialisti di Google dovranno continuare a lavorare sull’intento di ricerca e sull’utente, visto che al momento sono ancora due i parametri attraverso il quale Google compie la ricerca, pertinenza e rilevanza. Ma chissà cosa potrebbe succedere con l’AI applicata alle ricerche da qui a qualche anno.

Ranking Road Italia per rimanere aggiornato sulle novità di Google

Cerchi un’agenzia esperta alla quale affidarti, per non restare indietro con le novità degli algoritmi di Google? Contatta Ranking Road Italia, i professionisti SEO che stavi cercando. Il nostro team di specialisti ti aiuterà a comprendere le novità introdotte da Google, come il nuovo algoritmo PaLM, e sfruttare queste tecnologie a vantaggio della tua attività. Che aspetti? Affidati a Ranking Road Italia, la nostra esperienza è al tuo servizio!