search engines

I migliori motori di ricerca alternativi a Google

Ranking Road Italia l’agenzia Web Marketing perfetta per te

Le esatte tecniche SEO che impieghi possono variare a seconda del tuo mercato. Non credere che attivare una campagna di successo online significhi distrarti dal tuo lavoro giornaliero. Contatta Ranking Road Italia, l’agenzia SEO adatta alle tue esigenze. In Ranking Road Italia garantiamo uno sforzo costante, grazie al nostro team continuamente aggiornato. In Ranking Road Italia disponiamo di tutte le figure che fanno al caso tuo, esperti in digital marketing, campagne Adv, la SEO, la content strategy. Che aspetti? Non perdere quest’occasione e attiva subito la campagna perfetta per te con i professionisti di Ranking Road Italia.

Un motore di ricerca permette di trovare risultati pertinenti in risposta alla richiesta di un utente, sotto forma di keyword o query, semplificando la navigazione e la ricerca delle informazioni. Per questo motivo, al giorno d’oggi, sono diventati davvero indispensabili. Di certo, Google è certamente il motore di ricerca di riferimento, concentrando in sé più del 90% della quota di mercato. I risultati ottenuti dall’utente possono risultare sotto forma di:

  • una pagina web,
  • un’immagine,
  • un video
  • un’offerta commerciale/pubblicitaria.

Tuttavia, potresti essere interessato a scoprire un nuovo motore di ricerca che ti permetta di eseguire ricerche e ottenere gli stessi risultati o molto simili. Ognuno cerca di differenziarsi approfittando delle debolezze di Google, a volte con idee originali come piantare alberi per le ricerche effettuate. Ma quali sono i migliori motori di ricerca alternativi a Google? Vediamo insieme, una lista dei motori di ricerca e gli strumenti di ricerca più importanti. Google gode del 90% delle query mondiali, ma altri due attori, Bing e Yahoo! contano su motori di ricerca che offrono una buona esperienza utente e soprattutto una vasta scelta di funzioni e strumenti.

Ecco una lista dei più noti motori di ricerca alternativi a Google:

Bing: motore di ricerca storico sviluppato da Microsoft dal 1998 (MSN Search) è al 2° posto in Italia dopo Google.

Yahoo!: un motore di ricerca molto completo con caratteristiche uniche.

Qwant: un motore di ricerca francese che punta sin dal 2011 sulla protezione dei dati personali degli utenti.

DuckDuckGo: questo motore di ricerca cerca di differenziarsi dagli altri offrendo: privacy, blocco dei tracker e navigazione criptata.

Ecosia: motore di ricerca tedesco che si distingue per la sua causa ambientale. Infatti, dichiara che l’80% dei proventi che ricava dalla pubblicità online sono utilizzati per la riforestazione a livello internazionale.

StartPage di ixquick: un motore di meta-search, anche questo offre un’attenta protezione della privacy.

Lilo: un motore di ricerca filantropico che ridistribuisce le sue entrate investendole in case umanitarie.

Quora: un motore di ricerca che si compone di domande e risposte, create con un sistema collaborativo che vede l’interazione diretta dei suoi utenti.

Xaphir: un motore di ricerca francese (acquistato da Qwant)

Yippy: motore di ricerca che ordina i risultati in cartelle a seconda delle esigenze dell’utente

Bing

Questo motore di ricerca è stato sviluppato nel 2009 per sostituire Windows Live. Microsoft con Bing ha deciso di arricchire il suo algoritmo fornendo un maggior numero di funzioni e anche una ricerca qualitativamente ottimale, per rispondere al meglio alle richieste degli utenti.

Molto simile a Google, Bing è un motore di ricerca che offre un’ambiente completo: 

  • web,
  • notizie
  • foto,
  • video
  • mappe (Bing Maps)
  • uno strumento per le traduzioni (Bing Translation)
  • un comparatore di prezzi

Per gli amministratori dei siti web, Bing ha anche integrato un equivalente del Google Webmaster Tools: il Bing Webmaster. Il Bing Webmaster tools integra gli strumenti adatti al monitoraggio del sito e del suo posizionamento.

Inoltre, aiuta a operare lato SEO (Search Engine Optimization) permettendo di richiedere:

  • l’indicizzazione delle pagine
  • la quantità di link in entrata
  • le pagine indicizzate
  • evidenzia le parole chiave più importanti
  • permette di scoprire quali sono le principali keyword usate dagli utenti
  • dispone di uno strumento per caricare la sitemap del sito

La quota di mercato a livello mondiale di Bing attualmente è del 2,89% e si presenta come il secondo motore di ricerca più utilizzato dopo Google sia in Italia sia nel mondo.

Yahoo!

Il motore di ricerca Yahoo! è nato nel 2005. Con le sue peculiari caratteristiche e una suite molto completa cerca da tempo di rosicchiare una piccola quota di mercato per diventare l’outsider di Google. Yahoo! Presenta una vasta categoria dedicata alle notizie nel settore dello sport, della finanza, film, musica e molto altro ancora, per fornire agli utenti una maggiore semplicità nel reperimento delle ultime informazioni in tempi brevi. Sul motore di ricerca di Yahoo! sono disponibili la selezione dei contenuti più rilevanti e anche le tendenze del giorno. Inoltre, si possono sfruttare strumenti come:

  • ricerca multilingua
  • strumento per la personalizzazione della navigazione
  • video
  • foto (Flickr)
  • Del.icio.us

Secondo vari studi Yahoo! si presenta, dunque, come uno dei migliori motori di ricerca alternativi a Google.

MOTORI DI RICERCA CHE PROTEGGONO I DATI PERSONALI DEGLI UTENTI

Per offrire risposte personalizzate e sempre più capaci d’intendere l’intenzione degli utenti, Google sfrutta i dati personali di navigazione. La raccolta dei dati da parte di Google serve anche ai fini pubblicitari, al fine di mostrare a chi usa il motore di ricerca annunci mirati e idonei alle ricerche e interessi degli utenti.
Questa pratica però a volte non è apprezzata dagli utenti, che per questo motivo scelgono di rivolgersi a motori di ricerca alternativi a Google che protegga i loro dati personali. Ma quali sono i migliori motori di ricerca che prediligono la privacy utente? Scopriamoli!

Qwant

Nato in Francia nel 2013, Qwant promette di rispettare la privacy degli utenti, garantendo che le informazioni personali degli utenti che navigano con questo motore di ricerca non siano conservati e usati per scopi commerciali. Questo vuol dire che non c’è alcun cookie per il tracciamento degli utenti.

 

Non essendoci tracciamento dei dati però anche la lista dei risultati non è personalizzata come la serp di Google. In questo caso, l’algoritmo detta dei risultati che sono orientati agli eventi e alle tendenze attuali.

Qwant è un motore di ricerca anch’esso ricco e con vari strumenti e categorie come:

  • web
  • notizie
  • social
  • immagini
  • shopping
  • musica
  • video

La dashboard è mostrata sopra le SERP e permette di vedere la sezione: web, news e social (in particolare con gli ultimi tweet in trend). Interessante è la sua versione dedicata ai bambini e ai ragazzi: Qwant Junior. Questo motore di ricerca permette ai più piccoli di evitare risultati che portino a siti violenti, pornografici o e-commerce. Sono evidenziate invece le notizie, i siti educativi appropriati, contenuti come giochi e quiz. Il motore di ricerca anche se attivo in tutto il mondo vede la maggior parte delle visite provenire dalla Francia (con il 78% del traffico utente); il 7% dalla Germania; il 2% dalla Cina: a seguire ci sono il Belgio, l’Italia e altre nazioni che però lo usano o conoscono molto poco.

Duckduckgo

Come Qwant, anche DuckDuckGo si impegna a proteggere i dati personali. Il loro slogan infatti afferma: “il motore di ricerca che non ti spia“. Il motore di ricerca statunitense nato nel 2007 ha “promesso” ai suoi utenti di non tracciare le loro attività online. Infatti, l’indirizzo IP è inutilizzato e gli annunci sponsorizzati sono visualizzati in base alle richieste degli utenti. DuckDuckGo permette anche di effettuare ricerche di immagini e video. Inoltre, utilizza quasi 400 siti di riferimento, tra cui Wikipedia, Bing, Yahoo!, Yelp. Nel 2016, il numero di ricerche giornaliere è stato di 13 milioni, per un totale di circa 400 milioni al mese.

MOTORI DI RICERCA CON UNA DIMENSIONE AMBIENTALE E SOCIALE

A seguito dei movimenti per un mondo più pulito e sostenibile, sono nati alcuni motori di ricerca ecologici che si propongono di proteggere l’ambiente.
Questa pratica però a volte non è apprezzata dagli utenti, che per questo motivo scelgono di rivolgersi a motori di ricerca alternativi a Google che protegga i loro dati personali. Ma quali sono i migliori motori di ricerca che prediligono la privacy utente? Scopriamoli!

Ecosia

“Vogliamo creare un mondo in cui l’ambiente non abbia più bisogno di essere protetto“. Questo è lo slogan di Ecosia, un motore di ricerca ecologico che mira a ridurre il consumo di energia attribuibile a ogni ricerca dell’utente. Questo motore di ricerca tedesco, ha scelto di donare i profitti che provengono dalla pubblicità attraverso un programma di riforestazione in ogni paese del mondo. Al momento, Ecosia grazie ai suoi 5,5 milioni di utenti attivi è riuscito a piantare più di 14 milioni di alberi. Il team che lavora per il motore di ricerca è piccolo e vede solo 20 professionisti impiegati, mentre i risultati di ricerca e gli inserti pubblicitari sono forniti da Yahoo! e Bing.

Startpage by ixquick

Un altro motore di ricerca che protegge i tuoi dati personali è Startpage. La SERP di questo motore di ricerca si basa su quella di Google. Startpage, dunque, funge da intermediario: la SERP è di Google, ma in questo caso nessun dato viene né memorizzato né riutilizzato. Il CEO Robert E.G. Beens, in linea con il suo progetto, ha affermato: “La privacy è un diritto umano fondamentale”.

Lilo

Come Ecosia, anche il motore di ricerca francese Lilo usa il denaro che viene raccolto grazie alle ads pubblicitarie e alle ricerche degli utenti, per reinvestirlo in determinate tipologie di progetti: solidali, ambientali e sociali. Ogni ricerca permette l’accumulo di una goccia d’acqua. Gli utenti possono poi destinare il credito in gocce d’acqua e trasformarlo denaro reale in base al progetto solidale, sociale o ambientale che preferiscono.

Quora

Un modello innovativo di “motore di ricerca” è quello rappresentato da Quora. Questo motore di ricerca raccoglie le domande e le risposte degli utenti online su svariati argomenti. Ad arricchire il database di risposte, domande e temi da trattare è la stessa comunità. Il sito si presenta come una via di mezzo tra un’enciclopedia online e un motore di ricerca, con ben 100 milioni di utenti unici al mese.

MOTORI DI RICERCA DIVERSI DA GOOGLE

Xaphir

Xaphir è un motore di ricerca un po’ diverso, accurato e originale. Se Google mostra i risultati il cui ordine è definito da algoritmi secondo criteri specifici attraverso anche una semplice keyword, Xaphir richiede all’utente diverse parole chiave per riuscire a raffinare la sua ricerca. A differenza di Google, su Xaphir conta di più la migliore risposta alla ricerca dell’utente rispetto alla popolarità del sito. Dunque, un sito molto popolare non sarà visualizzato con priorità rispetto agli altri.

Yippy

Yippy è uno dei pochi motori di ricerca che praticano il clustering, ovvero il partizionamento dei dati. Ogni risultato, ogni pagina indicizzata è analizzata e riunita con altre, secondo il suo contenuto, creando dei sottoinsiemi omogenei.

Questo viene fatto sotto forma di una lista (sulla sinistra della SERP) che permette di segmentare i risultati e di verificare direttamente le risposte migliori in base al cluster di interesse.

ALTRI MOTORI DI RICERCA

  • Ask.fm
  • Yandex
  • Baidu
  • Gibiru
  • Disconnect Search
  • WolframAlpha
  • Boardreader
  • Oscobo
  • Infinity Search
  • Search Encrypt
  • SearX
  • Swisscows
  • Lukol
  • MetaGer
  • Gigablast
  • YaCy
  • Dogpile
  • Blog Search Engine
  • Twingly
  • CrunchBase
  • Similarweb 
  • Buzzsumo
  • Spokeo
  • Anoox
  • Social Searcher

QUOTE DI MERCATO DEI MOTORI DI RICERCA NEL 2020

Per rendersi conto del vantaggio di Google sui motori di ricerca alternativi, è necessario porre la domanda.

Quali sono le quote di mercato dei motori di ricerca nel 2020 in Italia?

Questi dati sono resi pubblici da Global Stats Counter, un sito specializzato nell’analisi dei dati in tempo reale sul web.

Google: 92,09%

Bing: 2,76%

Yahoo: 2,12%

Yandex: 0,41%

Altri: 1,28

PERCHE’ SCEGLIERE RANKING ROAD ITALIA PER ESSERE INDICIZZATO SU TUTTI I MOTORI DI RICERCA

Come abbiamo potuto vedere la reputazione di Google e del suo motore di ricerca ha conquistato una quota di mercato molto ampia. Alcuni concorrenti, proprio per uscire dall’ombra di Big-G, hanno deciso di differenziarsi, in modo da attrarre una percentuale maggiore di utenti. Sicuramente, fare la differenza è molto importante per riuscire a competere con il colosso di Mountain View. Quindi, se vuoi davvero posizionarti in prima pagina dovrai seguire le regole SEO di Google. In Ranking Road Italia offriamo pieno sostegno alle aziende, per indicizzarle attraverso le più moderne strategie SEO. Il nostro personale, altamente qualificato, ti guiderà nel riconoscere quali sono i parametri giusti da utilizzare. Adattiamo le nostre competenze in base alle tue necessità. Contatta Ranking Road Italia, agenzia SEO internazionale, e inizia anche tu a guadagnare con le conversioni dei motori di ricerca.

Sei pronto a rendere il tuo progetto digitale competitivo e vincente?

Compila il form e verrai ricontattato da uno dei nostri esperti per rispondere alle tue domande e fornirti un preventivo gratuito.

Chiedi una consulenza

Nome(Obbligatorio)
Privacy Policy(Obbligatorio)