Cerca
Close this search box.

Migrazione SEO: come non perdere il posizionamento

Migrazione SEO: cambia sito o server senza perdere il posizionamento suoi motori di ricerca.

Trasferire sito WordPress su altro hosting, passaggio da http a https o modifiche del tema del sito sono sfide uniche, soprattutto quando si tratta di mantenere o migliorare il posizionamento SEO. Ranking Road Italia, agenzia SEO con un team di specialisti con competenze tecniche avanzate, offre il servizio di consulenza migrazione migrazione sito web per non correre rischi.

Migrazione da un dominio all'altro, perchè rivolgersi a un agenzia SEO

Cosa significa migrazione SEO

La migrazione SEO si riferisce al processo di modificare l’infrastruttura del tuo sito web, come l’URL, il design, la struttura del sito, il contenuto, o altre parti core, senza perdere il posizionamento nei motori di ricerca.

Nella maggior parte dei casi, la migrazione SEO è necessaria nel caso di:

  • Cambio CMS
  • Redesign della struttura informativa del sito web
  • Passaggio da protocollo HTTP a HTTPS
  • Cambi del dominio del sito
  • Trasferire sito da un hosting all’altro

Solo un team di esperti SEO come può effettuare questa operazione senza far perdere il posizionamento  al tuo sito web. Mettiti al riparo dal rischi di perdere posizioni in SERP, chiedi maggiori informazioni sul nostro servizio SEO di migrazione sito web.

Non perdere posizioni sul motore di ricerca, affidati ai nostri consulenti SEO per migrare il sito web! Parla ora a Silvia Tartarelli, la nostra Digital Sales Manager, per maggiori informazioni

Migrazione sito SEO: perché rivolgersi a un'agenzia?

Affidare la migrazione sito SEO a una web agency come Ranking Road Italia vuol dire avere la certezza di non correre rischi. Abbiamo una profonda conoscenza delle logiche e delle strategie alla base di una migrazione efficace, minimizziamo i rischi e conserviamo il valore SEO del tuo sito web

Ecco perché rivolgersi a un’agenzia SEO per la migrare un sito web:

  • Non perdi il posizionamento SEO. Quando cambi qualcosa sul tuo sito web, c’è il rischio di perdere la tua posizione nei risultati dei motori di ricerca. Una migrazione SEO ben eseguita ti aiuta a mantenere o migliorare la tua classifica.
  • Eviti penalizzazioni Google. Errori in una migrazione possono portare a penalizzazioni da parte dei motori di ricerca. Questo è il caso, per esempio, dei contenuti duplicati o l’implementazione di regolare errate con i redirect 301, 302 ecc. 
  • Ottimizzazione tecnica garantita. Un’agenzia SEO può aiutarti a identificare le opportunità di miglioramento dei contenuti e a mantenere la coerenza con le best practice SEO.
  •  Non perdi le visite al sito. Se la tua migrazione non viene eseguita correttamente, potresti perdere una porzione significativa del tuo traffico organico, influenzando le tue vendite e il tuo impegno.
  • Risparmio di tempo ed energie. Con l’aiuto di un’agenzia SEO, puoi risparmiare tempo ed energie preziose, consentendoti di concentrarti su altre attività chiave del tuo business.
  • Test e monitoraggio. Un’agenzia effettua test approfonditi e monitorare le prestazioni del sito per apportare correzioni in tempo reale.

Migrazione sito web: quando è necessaria?

La pianificazione dell’architettura di un sito web in occasione della migrazione SEO prevede diversi passaggi, tra cui:

1. Audit SEO del sito web attuale, per identificare le aree che necessitano di miglioramenti e definire gli obiettivi SEO da raggiungere con la nuova architettura del sito.

2. Definizione dell’architettura del sito, sulla base dei nuovi obiettivi, con un’attenzione particolare alle pagine più importanti.

3. Pianificazione della struttura dell’URL, che devono essere SEO-friendly(brevi, significativi e pertinenti per il contenuto della pagina).

Se necessario, si procede alla progettazione di un nuovo tema SEO-friendly, già ottimizzato per i motori di ricerca e che migliori l’esperienza utente, prestando attenzione alla velocità e costruendo layout mobile-friendly.

Se hai necessità di cambiare dominio, la consulenza per la migrazione prevede, tra le altre attività, l’impostazione  dei record DNS per il nuovo dominio, come il record A o CNAME, in modo che punti al nuovo server o provider di hosting.

Non solo, Ranking Road Italia si occupa delle implementazione dei reindirizzamenti 301, che sono essenziali per indirizzare il traffico dal vecchio dominio al nuovo. .

La migrazione da HTTP a HTTPS è un’operazione importante per garantire una connessione sicura e crittografata tra il tuo sito web e gli utenti che lo visitano. Se la crittografia non è installa sul sito web, si procede con l’implementazione, per:

  1. Sicurezza dei dati, perché con HTTP i dati scambiati tra il sito web e l’utente possono essere potenzialmente vulnerabili ad attacchi di intercettazione e manipolazione. Con HTTPS, i dati sono crittografati e quindi protetti da eventuali tentativi di accesso non autorizzato o di manipolazione.

  2. Fiducia degli utenti, con un certificato SSL/TLS che abilita HTTPS trasmette un messaggio di affidabilità e sicurezza agli utenti

  3. HTTPS è un segnale positivo per Google

Come si svolge il processo di migrazione SEO di un sito: la nostra checklist

Il processo di migrazione SEO è estremamente delicato e va eseguito con la massima attenzione. Infatti, in occasione delle migrazione si procede a diversi cambienti, come gli URL, la struttura delle pagine, aggiornamento dei metadati e revisione dei contenuti.

1.Mappatura del vecchio sito

In questa fase del processo di migrazione, il nostro team di esperti esegue una radiografia a raggi X del sito web tramite software di crawling. Effettuare la mappatura del vecchio sito è fondamentale per capire come è strutturato e cominciare a definire i futuri reindirizzamenti.

In questa fase possono emergere anche delle criticità legate al sito web, che saranno risolte più avanti in occasione delle ottimizzazioni on-page.

2. Analisi contenuti del vecchio sito

Il team procede con l’analisi dei contenuti, per definire il livello di ottimizzazione e, se necessario, valutare una nuova content stategy per migliorare il posizionamento del sito web.

3. Ottimizzazione on-page dei nuovi contenuti

Nel caso di una nuova strategia di contenuto, il team di copy crea i nuovi testi sulla base delle content strategy messe a punto dal team SEO. 

Segue l’ottimizzazione seo on-page sulla versione del sito in dev. I consulenti SEO verificano qualità e pertinenza delle pagine, oltre a fare un check di tutte le principali ottimizzazioni on-site.

4. Implementazione reindirizzamenti 301

I redirect 301 o 308 sono il cuore di una migrazione SEO eseguita a regola d’arte.

Si tratta di un metodo che permette ai motori di ricerca di capire che la vecchia pagina non esiste più e viene sostituita da una nuova. Lato utente, i redirect hanno la funzione di trasferire gli utenti dalla vecchia pagina verso la nuova, per una navigazione fluida, senza interruzioni.

Oltre a ciò,  un redirect 301 è un segnale importante per il motore di ricerca, che provvederà a trasferire l’autorità della vecchia pagina verso la nuova.

Controlli post-migrazione SEO: cosa succede dopo?

1. Aggiornamento e verifica file robots.txt

Il file robots.txt il mezzo attraverso cui comunichiamo ai crawler dei motori di ricerca a quali parti del tuo sito desideriamo concedere l’accesso. Tuttavia, se questa configurazione non è corretta, ciò può comportare gravi conseguenze, tra cui il rischio di rendere invisibili intere sezioni del tuo sito ai motori di ricerca.

In Ranking Road ci assicuriamo che il file robots.txt sia configurato correttamente per garantire l’accesso alle sezioni più importanti del sito e, allo stesso tempo, impedire l’accesso alle parti del sito che non devono essere indicizzate.

2. Scansione sito web per identificare errori

Utilizziamo software di crawling come Screaming Frog e Visual SEO Studio per scansionare il sito web e verificare che non ci siano pagine in 404 o altre anomalie come URL duplicati ed altri errori SEO.

3. Controllo e invio della nuova Sitemap XML

La sitemap XML è utilizzata dai motori di ricerca per conoscere le pagine di un sito web. Grazie alla mappa del sito, il motore di ricerca scopre e scansiona le pagine, in modo che possa indicizzarle. I tecnici dell’agenzia controllano che la Sitemap non presenti errori di formato e che includa tutte le pagine del sito che si voglio indicizzare. Successivamente la sottopongono a Google Search Console e a Bing Webmaster Tool.

4. Monitoraggio dell’andamento del sito post-migrazione SEO

Dopo la fase di staging,  il monitoraggio consente una valutazione continua del traffico e di come la migrazione abbia influito sulle prestazioni del sito sui motori di ricerca. Grazie ad un’analisi puntuale dei dati in Google Search Console e al monitoraggio delle pagine con Google Analytics, verifichiamo l’andamento del traffico organico e ci assicuriamo che tutto stia procedendo correttamente.

consulenza migrazione seo ranking road italia

Gestiamo con successo la migrazione del tuo sito web

Ranking Road Italia, l’agenzia SEO di riferimento nel network europeo Ranking Road, con sede a Parma. Siamo un team di esperti SEO con una vasta esperienza nel settore, unendo le competenze tecniche degli Specialisti SEO con la formazione di webmaster.

 Con oltre 15 anni di esperienza nel campo della SEO, il nostro obiettivo principale è aiutare le aziende e le persone a migliorare la loro presenza online e ottenere risultati concreti.

Siamo specializzati in migrazioni SEO, un processo delicato che richiede una strategia precisa e una grande attenzione ai dettagli. Con la nostra esperienza e competenze, siamo in grado di gestire con successo ogni aspetto della migrazione SEO, garantendo il mantenimento delle posizioni sulle pagine dei risultati di ricerca (SERP) e la continuità dell’attività online, sia che si tratti di trasferire un sito web da un dominio all’altro o da un CMS ad un altro.

Abbiamo effettuato con successo ogni genere di migrazione, dai contenuti al cambio CMS. Puoi chiederci:

  • migrazione SEO siti web aziendali
  • migrazione siti e-commerce, come migrazione ordini, catalogo prodotti, clienti ecc.
  • migrazione cambio CMS
  • migrazione blog
  • migrazione dominio sito web

La nostra attenzione ai dettagli si estende anche al controllo dei contenuti del sito web, per garantire che siano correttamente trasferiti senza perdere informazioni importanti. Integreremo il nuovo sito web con Google Analytics e Search Console per monitorare l’andamento del traffico e delle posizioni sui motori di ricerca. Inoltre, effettuiamo test e monitoraggio costante dopo la migrazione per verificare che tutto funzioni correttamente e che non ci siano problemi tecnici o di posizionamento.

 

Cosa rischi se non affidi la migrazione SEO del tuo sito a un'agenzia esperta

La migrazione è un’attività rischiosa. Se non è eseguita da professionisti SEO con anni di esperienza, è probabile che si verifichino problemi. Tra questi, il più ricorrente è la perdita di traffico organico o, peggio ancora, la cancellazione del sito dall’indice del motore di ricerca

Durante le nostre esperienze di consulenza sulla migrazione SEO, abbiamo avuto l’opportunità di risolvere numerosi problemi comuni che i clienti hanno affrontato dopo aver eseguito una migrazione in modo errato.

Ecco alcuni dei problemi più frequenti che abbiamo incontrato e che abbiamo risolto con una percentuale di successo del 100%.

  • Perdita posizioni Google: una migrazione SEO mal gestita può portare a una riduzione del traffico organico.
  • Contenuti duplicati: abbiamo rilevato contenuti duplicati o creati in modo incoerente. Ciò confonde i motori di ricerca, con conseguenze dirette sul posizionamento del sito.
  • Link rotti o mancanti: una migrazione non eseguita correttamente può portare alla perdita di collegamenti interni ed esterni, con link non funzionanti o mancanti. Ciò influisce negativamente sul trasferimento di link juice tra le pagine del sito e sul profilo backlink.
  • Pagine con status code 404: spesso diretta conseguenza dei link rotti.
  • Errori tecnici e problemi di indicizzazione: errori tecnici come problemi di indicizzazione, codice HTML errato o problemi di rendering delle pagine web. Questi errori possono ostacolare l’accessibilità delle pagine ai bot di google e incidere negativamente sul posizionamento.
  • Mancanza redirect: un redirect mancante può rendere le pagine difficili da navigare, dal momento che non permette all’utente di visionare la nuova versione della pagina. Una diretta conseguenza dei redirect mancanti sono gli errori 404.

Domande frequenti sulla migrazione sito web

La migrazione SEO è il processo di trasferimento di un sito web da un dominio o da una struttura URL a un’altra. Questo può includere la modifica del nome del dominio, la ristrutturazione delle categorie dei prodotti o dei servizi, o qualsiasi altra importante modifica strutturale. La migrazione SEO è importante perché una corretta gestione di questo processo aiuta a garantire che il posizionamento e la visibilità organica del sito web nei motori di ricerca non vengano compromessi durante il passaggio.

I principali problemi o rischi associati a una migrazione SEO includono la perdita di posizionamento organico, la riduzione del traffico web, l’indebolimento dell’autorità di dominio, l’incorrere in errori tecnici o di implementazione che possono causare problemi di indicizzazione dei motori di ricerca e la mancanza di una corretta gestione dei reindirizzamenti delle vecchie URL.

La durata di una migrazione SEO dipende da vari fattori, come la complessità del sito web, la dimensione del sito, il numero di URL da migrare e l’ampiezza delle modifiche da apportare. 

Le migrazioni SEO richiedono tempo e pianificazione adeguata. Per i siti web di piccole-medie dimensioni, la migrazione potrebbe richiedere da qualche settimana a qualche mese. Tuttavia, per i siti web più complessi e di grandi dimensioni, il processo potrebbe richiedere anche diversi mesi.

I costi associati a un servizio di migrazione SEO possono variare a seconda della complessità del progetto e dei requisiti specifici del sito web. Alcuni fattori che possono influenzare i costi includono la dimensione del sito, il numero di URL da migrare, la portata delle modifiche da apportare, le esigenze di analisi e testing, nonché il livello di supporto post-migrazione richiesto.

Durante una migrazione SEO, Ranking Road Italia si occupa di gestire correttamente i backlink e le pagine indicizzate per evitare la perdita di valore dei backlink e la discontinuità del traffico organico.

Per quanto riguarda i backlink, implementiamo reindirizzamenti 301 dalle vecchie URL alle nuove URL corrispondenti. Ciò consentirà di preservare il valore dei backlink acquisiti nel tempo, in modo che i motori di ricerca riconoscano e trasferiscano l’autorità dalla vecchia pagina alla nuova.

Per quanto riguarda le pagine indicizzate,  ci assicuriamo che le nuove pagine siano correttamente indicizzate dai motori di ricerca e le vecchie progressivamente cancellate dall’indice. L’obiettivo è garantire che i visitatori arrivino alle nuove pagine tramite reindirizzamenti, mantenendo il flusso di traffico organico e la coerenza delle informazioni per una migliore esperienza utente.

Sì, Ranking Road Italia offre supporto post-migrazione per monitorare e ottimizzare i risultati ottenuti. Dopo aver completato la migrazione, continuiamo a monitorare attentamente il sito web per valutare le prestazioni post-migrazione.

Ciò include il monitoraggio del traffico organico, del posizionamento delle parole chiave, delle conversioni e di altri KPI SEO.

Ranking Road Italia effettua migrazione SEO per una vasta gamma di CMS. Siamo specializzati in:

  • Migrazione sito WordPress
  • Cambio domino WordPress
  • Migrazione Prestashop
  • Migrazione Shopify
  • Migrazione Joomla
  • Migrazione Magento