Cerca
Close this search box.

Digitario

Social Media Optimization (SMO)

Indice

Che cos’è l’ottimizzazione dei social media (SMO)?

Per Social Media Optimization si intendono tutte quelle azioni, strategie e tecniche messe in atto sui social network volte a sviluppare la visibilità, la notorietà e l’immagine di un’azienda, di un brand, di una personalità, di un sito web… La Social Media Optimization è un pilastro del marketing digitale, che sta diventando sempre più importante all’interno delle strategie di comunicazione. Il suo campo d’azione è relativamente ampio perché risponde a diversi obiettivi.

Ottimizzazione Social Media, Fai crescere la tua azienda e la sua reputazion social
Ottimizzazione Social Media, Fai crescere la tua azienda e la sua reputazion social

Il suo nome si ispira alla Search Engine Optimization (SEO), o referenziazione naturale che consiste nell’ottimizzare un sito web o un blog in modo che sia meglio posizionato nelle pagine dei risultati dei principali motori di ricerca (Google, Yahoo, Bing, Ask, ecc.). Se la terminologia è molto simile alla SEO (Search Engine Optimization), la SMO non è un fattore diretto di referenziazione naturale ma può promuoverla indirettamente sviluppando notorietà e notorietà di uno sito web e il suo contenuto.

L’OMU è più ampiamente parte del SMM (Marketing sui social media) con il SMA (Pubblicità sui social media) ottimizzazione a pagamento sui social network.

Obiettivi dell’ottimizzazione dei social media (SMO)

L’obiettivo principale della Social Media Optimization è aumentare la visibilità di un sito web, di un brand o di un’azienda attraverso una presenza sui social network. Per questo, esiste un’ampia varietà di strumenti per raggiungere gli obiettivi.

Gli strumenti e i social a disposizione

L’obiettivo principale della Social Media Optimization è rafforzare la presenza di un’azienda sui social media. Complessivamente, community manager, responsabili della comunicazione, webmarketer possono utilizzare un ricco e variegato pannello di strumenti per ottimizzare la presenza online di un’entità. Questi strumenti possono essere suddivisi in due categorie complementari.

La prima categoria riguarda tutte le funzionalità tecniche di a sito web o una pagina di social network che faciliti la viralità dei contenuti. Gli internauti sono invitati a condividere e/o ritrasmettere il contenuto del brand ad un altro target o ad un altro sito web. Troviamo in questa categoria: pulsanti per la condivisione di una pagina o di un articolo sui social network o via email, feed RSS, condivisione su piattaforme informative di comunità come Reddit o ancora codici sorgente “pronti all’uso” da integrare su un altro sito web come per un Youtube o video Vimeo.

La seconda categoria comprende tutti i media o le pagine, al di fuori del sito Web, su cui viene ritrasmesso il contenuto del sito. Qui troviamo tutti i social network (Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest, Snapchat, ecc.) dove l’azienda condividerà contenuti e/o indirizzerà il traffico al sito web dell’azienda. Anche i blog partecipano all’ottimizzazione dei social media, sia perché il blog appartiene all’azienda (Owned Media), sia perché si tratta di un post sponsorizzato (Paid Media: selezione di prodotti da un sito di e-commerce, ecc.) sia perché si tratta di un articolo che cita gratuitamente un’azienda, un marchio o un prodotto (Earned Media) .

Il complemento SMO di referenziazione naturale (SEO)

È quindi abbastanza facile dedurre che l’OMU sarà una risorsa e sarà complementare a una strategia di referenziazione naturale e visibilità digitale globale. Il primo vantaggio di una buona strategia SMO è l’acquisizione di traffico sul sito Web, che può portare a maggiori vendite su un sito di e-commerce. Questi visitatori potranno venire ad allargare le comunità esistenti e dar loro energia: nuovi membri significano anche nuovi scambi, nuove idee e quindi più viralità. Inoltre, il traffico ottenuto tramite un post su Facebook o un link da un articolo di blog è spesso molto qualificata: l’utente Internet cerca contenuti specifici cliccando su questo link. La conversione (vendite, consulenze, iscrizione alla newsletter, ecc.) è quindi più probabile.

L’importanza dei contenuti nella comunicazione sui social network e di un sito web ottimizzato è ormai consolidata. Sarà più redditizio dedicare del tempo ai contenuti che verranno trasmessi in 2 luoghi: il sito web e social network. Inoltre, le varie pubblicazioni di contenuti su a blog ti permettono di aumentare il riferimento naturale del tuo sito. I motori di ricerca apprezzano la scoperta di nuovi contenuti per arricchire internet, ricorda che il tuo sito viene aggiornato regolarmente e ne promuoverà il posizionamento nelle SERP. Scrivere contenuti web ottimizzati è una risorsa in più per attirare l’attenzione dei motori di ricerca e quindi degli internauti.

Infine, la viralità dei tuoi contenuti apparentemente qualitativi può offrirti anche condivisioni e menzioni molto interessanti. La maglia interna fornisce sia una navigazione più fluida per gli utenti umani di Internet ma anche per i robot, che migliora il riferimento naturale (grazie in particolare al trasferimento di notorietà , chiamato anche “link juice”). I collegamenti esterni, e in particolare i collegamenti in entrata (backlink), costituiscono una parte importante della strategia di referenziazione naturale. Ottenerli è costoso o complesso: il contenuto gioca poi un ruolo unico nell’ottenere link da siti di qualità con una buona reputazione sui motori di ricerca. Per tutti questi motivi, possiamo dire che l’ottimizzazione dei social media è una risorsa eccellente per migliorare il tuo referenziamento naturale. In effetti, i social network possono svolgere un ruolo importante in una strategia di linkbaiting al fine di cercare più backlink in modo naturale distribuendo il suo contenuto.

Implementazione dell’ottimizzazione dei social media

È importante ricordare le basi di questa tecnica di Social Media Optimization, soprattutto se non hai ancora pagine sui social network:

  1. Scegli uno username coerente con la comunicazione (tono, vocabolario tecnico, ecc.) e sufficientemente semplice da essere facilmente individuato dal tuo target. Non esitare a scegliere un nome correlato alla tua attività se il tuo nome è comune a molte aziende: @La-Fabrique-Bistro piuttosto che @La-Fabrique. Questo ti permetterà di essere posizionato meglio se un utente di Internet ti sta cercando. Infine, un nome utente identico per tutti i tuoi social network consente una migliore visibilità e una vera identità digitale.
  2. Imposta i tuoi account per essere il più chiaro possibile sulla tua attività. Gli utenti di Internet trascorreranno poco tempo su questa pagina, ma è una grande opportunità per parlare di te. Sii diretto con un discorso dinamico e pertinente! Puoi anche aggiungere il link al tuo sito web per migliorare la mesh attorno ad esso (backlinking) e acquisire traffico.
  3. Crea o condividi contenuti di qualità ben pensati per avere una strategia di comunicazione digitale coerente. Se secondo Bill Gate “Content is King”, questo vale anche per i social network. Gli internauti tenderanno a evitare i post troppo numerosi, poco interessanti o con contenuti di bassa qualità. Evitato dagli utenti di Internet, verrai emarginato anche dagli algoritmi incaricati di classificare i tuoi contenuti: è una doppia punizione.
  4. Interagisci con gli utenti di Internet. I social network sono popolari anche perché riducono la barriera tra aziende, influencer e clienti. La comunicazione è parlare e ascoltare: gli scambi e la condivisione dei contenuti vanno valorizzati.

Vuoi saperne di più sul nostro
servizi di gestione dei social media?

Scopri la nostra agenzia di social media!