Cerca
Close this search box.

Digitario

Google Bombing

Indice

Che cos’è il bombardamento di Google?

A lungo utilizzato come un “piccolo gioco brutto” da alcuni webmaster, Bombardamento di Google evidenziato, in modo indiretto, il peso delle parole di ancoraggio dei link nel posizionamento di Google.

La tecnica del google bombing consiste nel moltiplicare i link di più piste diverse, in direzione di un unico sito, utilizzando sempre lo stesso collegamento di ancoraggio . L’obiettivo è far risaltare questo sito remoto per primo su Google nelle parole di ancoraggio.

Questo è un metodo per abusare delle buone pratiche SEO che è stato utilizzato come “test” e spam dai webmaster.

Come funziona Google Bombing

Per realizzare azioni di bombardamento, i webmaster dovevano semplicemente focalizzare le loro azioni su 2 assi:

  • Aggiungere su una pagina il link con i termini su cui si voleva posizionare la pagina di destinazione.
  • Convinci centinaia o addirittura migliaia di siti diversi a fare la stessa cosa.

Prendendo richieste a bassa concorrenza, è stato quindi possibile posizionare un sito su un’espressione chiave (che non è presente su detto sito). Quindi, inutile specificare che nell’esempio del google bombing su George W. Bush, le parole “miserabile fallimento” (miserabile fallimento) non erano presenti nella pagina della biografia dell’ex presidente. Tuttavia, quando un utente di Internet ha digitato “miserabile fallimento” su Google, il sito che presentava il Presidente è apparso in cima ai risultati.

Esempi di Google Bombing

Le principali azioni note di Google Bombing:

  • George W. Bush: sulla richiesta di “miserabile fallimento” riguardante il coinvolgimento degli Stati Uniti nella guerra in Iraq.
  • Il deputato Jean Dionis: sulla richiesta di “deputato liberticidio” nel 2004 in riferimento al suo disegno di legge sull’economia digitale.
  • Il presidente Jacques Chirac: con la parola chiave “intrigante” che rimandava alla pagina di presentazione del presidente sul sito dell’Eliseo.
  • Nicolas Sarkozy nel 2009: anche l’ex presidente è stato vittima di un google bombing nel 2009 con l’espressione “stronzo del web”.
  • L’operatore di telecomunicazioni marocchino: con l’espressione “Cheffara Maroc” (ladri del Marocco).

Il bombardamento di Google e il peso dei link

Il bombardamento di Google illustra l’importanza dei collegamenti ipertestuali nel posizionamento di una pagina.

I siti in questione citati negli esempi precedenti sono stati posizionati nei risultati di Google su parole che non erano presenti nel contenuto delle pagine target ma perché molti link con queste parole puntavano a loro. Sono le parole contenute in questi link (quindi le ancore dei link) che “hanno dato” la reputazione alla pagina target di trattare questo argomento.

Cose da ricordare sulla SEO : il testo del link è infatti l’elemento che dà il tema alla pagina di destinazione (nozione di reputazione).

La fine dell’attentato di Google

Dal 2007, Google ha implementato numerose misure anti-spam per combattere i bombardamenti. Il bombardamento di Google è diventato sempre più difficile da realizzare. Tuttavia, sembra che rimanga accessibile su altri motori di ricerca come Bing e Yahoo.

Vuoi saperne di più sul nostro
servizi di referenziazione naturale?

Scopri la nostra agenzia SEO!